Batterie stazionarie

Punto di riferimento nel settore delle batterie industriali, la nostra azienda propone la vendita e la fornitura alla clientela della Lombardia, e di tutte le regioni vicine, di batterie stazionarie FIAMM MOTIVE POWER ideali per UPS e gruppi di continuità.

M.I.R.Accumulatori nel corso degli anni si è specializzata non solo nel settore della trazione, ma anche in quello delle batterie stazionarie, necessarie per diversi settori industriali quali quello dell’elettronica, dell’illuminazione, delle telecomunicazioni, dei servizi di pubblica utilità, etc.

Le batterie stazionarie sono in grado di trasmettere la loro capacità nominale già a partire dalle prime scariche, per poi aumentare tale capacità in seguito, mantenendo le massime prestazioni per un lungo periodo di tempo.

Ti servono accumulatori al piombo per gruppi di continuità? Desideri avere maggiori informazioni in merito o vuoi conoscerne i prezzi? Non esitare a contattarci, telefonicamente o tramite l’apposito modulo contatti, e richiedi dei preventivi personalizzati!

Principali destinazioni d’uso

Gli accumulatori al piombo rappresentano una delle principali tecnologie di batterie industriali attualmente più impiegate, offrendo buone performances sia ad alte che a basse temperature, avendo discrete densità energetiche e presentando elevate correnti di scarica.

Le batterie stazionarie sono destinate ad un utilizzo tipicamente ciclico, quale quello richiesto da un impiego come fonte di energia alternativa laddove non sia disponibile o non sia possibile utilizzare la rete elettrica.

Per questo motivo le batterie stazionarie sono generalmente destinate ad impieghi statici in grandi sistemi di backup per impianti di telecomunicazione, centri di calcolo o di automazione e controllo o, ancora, negli ascensori: ovunque, cioè, sia necessario disporre di una grande sorgente di energia protetta da possibili interruzioni.

In tutti questi sistemi sono di norma impiegati banchi di accumulatori di elevata capacità a cui è richiesto di erogare correnti non troppo elevate rispetto alla loro capacità nominale che è mediamente compresa tra 100 A/h e 3000 A/h (amper/ora).

I nostri consigli per una corretta manutenzione

Ecco alcuni nostri consigli per una semplice e corretta manutenzione, importante per mantenere l’efficienza di queste batterie nel tempo.

Quando questi accumulatori non vengono utilizzati, è necessario comunque mantenerli in uno stato di carica per prevenire la solfatazione: si tratta di un fenomeno che avviene solo in fase di scarica poiché la produzione di solfato di piombo durante la fase di carica viene riassorbito nell’elettrolita.

Il solfato di piombo può rappresentare un serio problema in quanto esso tende a compattarsi agli elettrodi depositandosi in modo permanente; se ciò accade, ovvero se sull’elettrodo si deposita del materiale vivo, questo riduce la sua capacità di accumulare e restituire le cariche, danneggiando l’accumulatore.

Altro aspetto importante inerente la manutenzione di questa tipologia di batterie riguarda la percentuale di impurità presenti nell’acqua che si aggiunge all’elettrolita: se esse superano una certa quantità possono portare ad una riduzione della durata di vita della batteria.

Per avere maggiori informazioni contattaci subito! Siamo attivi in tutta la Lombardia e zone vicine.